prev next
play

CLUB ALPINO ITALIANO - Sezione di Gioia del Colle - Sottosezione di Nardò (LE)


Domenica 16 settembre: Abriola - La ferrovia di San Valentino



Difficoltà: EE (leggere scale delle difficoltà nel ns. sito http://www.cainardo.it/lescursionismo/scala-delle-difficoltà).
Località: Abriola - Pignola (PZ)
Lunghezza: Min. 20 Max 22 km
Dislivello: 700m. circa
Tempo stimato di percorrenza: 8-9 ore circa
Organizzazione: ritrovo e partenza ad Abriola (PZ) ore 10:00 parcheggio di Via Lacava 9.
https://goo.gl/maps/kk59KrWgJpJ2
Iscrizione: riservati ai soli Soci della Sezione e delle Sottosezioni, in regola con il rinnovo tessera anno 2018. Per prenotazioni e ulteriori informazioni chiamare il referente della Sezione Roberto D'Arcangelo al nr. 329 3190420.
Equipaggiamento: normale individuale, scarpe e bastoncini da trekking, acqua potabile, pranzo al sacco – OBBLIGATORIO: torcia con batterie di ricambio, fischietto di emergenza, pile, giacca a vento o antipioggia, cappello e guanti.
Descrizione: Itinerario circolare a piedi con partenza e arrivo ad Abriola, in parte lungo il tracciato della ex-ferrovia Potenza-Laurenzana, in provincia di Potenza.
Fra i pascoli e le foreste del Potentino rimangono ben visibili le tracce di una vecchia ferrovia abbandonata, una potenziale greenway. La si può percorrere quasi per intero a piedi.
Abriola. L’abitato è famoso per il culto di San Valentino, patrono degli innamorati. In suo onore si tengono due feste annuali, in febbraio e in agosto, con grande partecipazione di fedeli, divisi in squadre che si contendono l’onore di portare in giro per il paese la statua del santo. La posizione aperta, l’andamento sinuoso delle vie, i passaggi voltati, gli slarghi ornati dalle fontane, gli scorci rivolti ora sull’uno ora sull’altro dei valloni, la presenza sul loro fondo di alcuni alti scogli di calcare conferiscono ad Abriola un aspetto singolare e alquanto variato.


29-30 settembre: Il Monte dell'Accellica

... è arrivato il momento di salire sull’Accellica, una delle montagne più belle dell’Appennino meridionale.



Difficoltà: EE (leggere scale delle difficoltà nel ns. sito)

Località:  Accellica sud (Timpone, Grotta di Nuccio e dello Scalandrone, Piani di Giffoni)

Lunghezza: circa 20 KM

Dislivello:  900m. circa

Tempo stimato di percorrenza: 9 ore circa

Organizzazione: partenza sabato 29 settembre e pernotto ad Acerno (SA)

Iscrizione:  riservati ai soli Soci della Sezione e delle Sottosezioni, in regola con il rinnovo tessera anno 2018. Per prenotazioni e ulteriori informazioni chiamare il referente Roberto D'Arcangelo 329.3190420

Equipaggiamento: normale individuale,  scarpe e bastoncini da trekking, acqua potabile, pranzo al sacco – OBBLIGATORIO: torcia con batterie di ricambio, fischietto di emergenza, pile, giacca a vento o antipioggia, cappello e guanti.